ladraditempo

Archive for 2011|Yearly archive page

Una ragazza da Tiffany | tra vetri colorati e opportunità

In alibrochiuso, preferiti on novembre 14, 2011 at 4:05 pm

Nel 1892, a Manhattan, un'elaborata insegna in bronzo fa bella mostra di sé. Tiffany Glass & Decorating Company declama la scritta che campeggia sopra una solida porta di vetro molato. Oltre quella porta, si schiude un grande salone con enormi vetrate appese al soffitto e imponenti mosaici poggiati alle pareti. E poi vasi dalle linee morbide, pendole, candelabri Art Nouveau, lampade con paralumi di vetro soffiato in mille splendidi colori. È il regno di Louis Comfort Tiffany, pittore di quadri orientalisti raffiguranti minareti, moschee e beduini, secondo il gusto del tempo. La Tiffany Glass & Decorating Company è, tuttavia, anche il regno delle Tiffany girls, le ragazze di Tiffany, come sono chiamate a Manhattan le donne che l'artista ha riunito attorno a sé.

Clara. Non riesco a togliermela dalla testa, come tutte le volte che leggo i romanzi della Vreeland. Questo personaggio così ben definito, una donna dell’800 negli abiti lunghi e nel cappello, ma così estremamente moderna, vicina a me. Questi amori che vanno e vengono, che diventano prima compagnia poi passione. Le lotte per l’affermazione della parità dei sessi, il lavoro e la creatività, i mosaici e i vetri colorati. Ah Clara! Vorrei esser stata una delle tue ragazze…